mercoledì 20 novembre 2013

I diritti del bambino

La nostra Agnese,ci invita a fare delle riflessioni sulla condizione del bambino dei nostri giorni.

"Oggi, 20 novembre, è la Giornata internazionale per i diritti dell'infanzia e dell'adolescenza…. di parole ne sono state dette e se ne dicono a milioni ogni anno così ho deciso di non dire nulla al riguardo, ma di rileggere ancora una volta insieme, a chi avrà la pazienza di farlo con me,…
I DIRITTI NATURALI DI BIMBI E BIMBE

1
   IL DIRITTO ALL'OZIO 
 a vivere momenti di tempo non programmato dagli adulti
2   IL DIRITTO A SPORCARSI 
 a giocare con la sabbia, la terra, l'erba, le foglie, l'acqua, i sassi, i rametti
3   IL DIRITTO AGLI ODORI 
a percepire il gusto degli odori, riconoscere i profumi offerti dalla natura
4    IL DIRITTO AL DIALOGO 
ad ascoltatore e poter prendere la parola, interloquire e dialogare


5    IL DIRITTO ALL'USO DELLE MANI 
a piantare chiodi, segare e raspare legni, scartavetrare,
incollare, plasmare la creta, legare corde,accendere un fuoco
6    IL DIRITTO AD UN BUON INIZIO 
a mangiare cibi sani fin dalla nascita, bere acqua pulita e respirare aria pura
7    IL DIRITTO ALLA STRADA 
a giocare in piazza liberamente, a camminare per le strade
8    IL DIRITTO AL SELVAGGIO 
 a costruire un rifugio-gioco nei boschetti,
ad avere canneti in cui nascondersi, alberi su cui arrampicarsi
9    IL DIRITTO AL SILENZIO 
ad ascoltare il soffio del vento, il canto degli uccelli, il gorgogliare dell'acqua
10    IL DIRITTO ALLE SFUMATURE 
a vedere il sorgere del sole e il suo tramonto, ad ammirare, nella notte, la luna e le stelle

Questi splendidi e inalienabili diritti sono stati pensati da Gianfranco Zavalloni, Dirigente scolastico, maestro di scuola materna, disegnatore, calligrafo, attore, creatore di burattini, animatore dell’Ecoistituto di Cesena e straordinario sperimentatore delle vie di una educazione non violenta, ecologica, creativa. 
Lo so, non sono questi i diritti sanciti dall’Onu, diritti fondamentali volti a garantire un'infanzia serena a tutti i bambini del mondo, ma credo che oggi, più che mai i nostri bimbi abbiano bisogno di tante piccole consuetudini ormai quasi perse: sperimentare, giocare, ascoltare, guardare, dipingere, sporcarsi e perchè no?.......... oziare riscoprendo, così,  il valore del tempo.





Questo è lo spirito con il quale abbiamo ideato e organizzato uno spazio pieno di colori e luce  tutto dedicato ai bambini.
Insieme riscopriamo il gusto di inventare giochi, attraverso i quali imparare la matematica, le lingue e le regole di comportamento.
Impastiamo, cuciniamo, ritagliamo, dipingiamo usando colori e tecniche tradizionali o sperimentandone di nuove (sabato scorso ad esempio,  abbiamo usato come pennelli degli....SPAGHETTI).
I bambini fanno i compiti insieme, collaborando e aiutandosi l'un l'altro, noi adulti interveniamo, quando ce lo chiedono, fornendo strumenti che stimolano i loro processi deduttivi.
Le attività sono organizzate per grandi linee lasciando ai bambini la libertà di modificare il lavoro in base ai differenti input creativi.
In poche parole ci lasciamo contagiare dalla loro energia e insieme trascorriamo piacevoli pomeriggi dove i videogames, gli impegni e la tv sono temporanemaente......
SOSPESI!
Agnese
Si è verificato un errore nel gadget